mercoledì 4 giugno 2014

FINALE COPPA DELEGAZIONE: SUCCESSO DEGLI AMATORI MONTENERO

Ce l'hanno fatta! Gli Amatori Montenero sono i vincitori della Coppa Delegazione Lanciano 2013/2014!
Nella finale di sabato scorso a Mozzagrogna hanno battuto i vastesi dell'Histonium Amatori per 5-4 dopo i calci di rigore (0-0 il risultato dopo i tempi supplementari).


LA CORNICE
Bellissima la partenza della carovana montenerese! Alle 14 ai campetti da tennis tante persone tra giocatori, dirigenti, familiari e simpatizzanti della squadra hanno intasato il "traffico" locale nell'attesa della partenza per l'ultima trasferta ufficiale dell'anno.
Sistemati i viaggiatori si parte alla volta di Mozzagrogna, un paese a pochi chilometri da Lanciano. La lontananza della sede viene ripagata dall'ottima qualità del campo designato: terreno in erba naturale ben sistemato con tribuna coperta. È doveroso in proposito fare un ringraziamento alla società che gestisce l'impianto, il Tre Ville, la quale ne ha dato la disponibilità gratuitamente per questa partita.
Unico dato negativo è quello relativo al clima: bassa temperatura quando siamo ormai alle porte dell'estate (?) e, soprattutto, una pioggia leggera ma continua per tutti i 120 minuti che ha condizionato in parte l'andamento della partita.
LE NOMINATION
I monteneresi arrivano alla gara decisiva della stagione con l'organico quasi al completo: mancano all'appello soltanto Elio Pece, di turno a lavoro, e il Mago, di turno ad un matrimonio... Ai 20 abili e arruolati, però, bisogna scremarne altri due e la scelta dolorosa ma necessaria cade su Gianni Pezzotta e Adriano Sparvieri. Ai due nominati va il plauso di tutto il resto della squadra: dopo essersi sacrificati un anno intero per arrivare a questa finale, accettare simili decisioni continuando ad incitare i compagni dagli spalti non è una cosa tanto scontata, credetemi. Quindi CHAPEAU!
Definiti i 18, passiamo agli 11. Certo che fare l'allenatore è proprio difficile in questi casi... 

Dopo una notte insonne passata a studiare il modulo migliore da adottare, i due Mister optano per un 4-2-3-1 che, però, in pochi hanno capito... Davanti al portiere Di Bona, comunque, quelli che ci hanno provato sono stati Berardi, Borrelli L., Borrelli M. e Catalano in difesa, Palma e Di Nunzio davanti alla difesa, Iannone, D'Aulerio e De Paola dietro all'unica punta Sacchetti.
Scherzi a parte i nostri Amatori hanno spinto sempre sull'acceleratore, segno di una buona condizione fisica che li aiuta a sopperire le lacune tecnico-tattiche della squadra.
I PRIMI 45 MINUTI
Nel primo tempo i rossoblù sfiorano diverse volte il vantaggio: al primo affondo con Di Nunzio che, imbeccato divinamente da capitan D'Aulerio, getta alle ortiche un'occasione d'oro calciando malamente a lato d'esterno sinistro. Poi  bomber Sacchetti che impegna il portiere ospite con un bel piazzato dal limite dell'area. Iannone, invece, cicca clamorosamente il tap-in da dentro l'area piccola con il sinistro. Ma la piu nitida è sicuramente quella di Pluto Borrelli che, su corner di De Paola, calcia a volo di destro con forza e precisione, ma il portiere vastese devia in angolo con un tuffo plastico degno del grande Ed Worner!
Gli istoniensi dal canto loro si mostrano pericolosi nelle ripartenze grazie ai diversi spunti che offre il sempreverde Antonaci ma i suoi compagni di squadra, comunque, non impensieriscono il nostro Di Bona. Al contrario della nostra retroguardia che in fase di disimpegno cincischia troppo e per poco non regala un'occasione d'oro al centravanti avversario.
LA SVOLTA BUONA
La gara cambia volto nell'intervallo. Nelle fila vastesi lasciano il campo (per motivi di lavoro) il centravanti ed il numero 10 Antonaci, mentre i DiP-DiP sostituiscono un generoso Iannone col Divin Matassa (senza codino però...): i 3 cambi tolgono peso tecnico all'Histonium e peso (e basta!) al Montenero.
LA RIPRESA
Ad aiutare ancora di più i nostri Amatori ci pensa il numero 4 vastese che si fa ammonire per la seconda volta per un evitabilissimo calcio dato al nostro portiere in uscita bassa. La superiorità numerica, però, sembra portare ancor più confusione tra i rossoblù che, pur avendo quasi sempre il pallino del gioco in mano, deficitano nei 16 metri finali. E così fioccano i tiri da lontano con Sacchetti, D'aulerio per 2 volte, Di Nunzio e Catalano. Tutti fuori tranne quello di Simone, deviato dal portiere.

Tra i vari tentativi registriamo anche un'altra occasione di Pluto Borrelli che su calcio d'angolo svetta più alto di tutti ma la sfera finisce di poco sopra la traversa.
Nel frattempo entrano in campo anche Travaglini per Sacchetti, Potalivo per Berardi, Benedetto per Borrelli L. e Catalli per Palma, ma lo 0-0 non si schioda.
I SUPPLEMENTARI
Subito un brivido per il Montenero perchè il nuovo entrato attaccante dell'Histonium va a segno ma, fortunatamente, il decisissimo arbitro polacco annulla per fuorigioco.
Il copione della gara, però, non cambia: i nostri Amatori corrono qualche rischio in difesa a causa della stanchezza fisica e mentale e, soprattutto, fanno confusione in attacco andando al tiro spesso da fuori area e concludendo fuori porta...
E così, tra gli sbadigli dei coraggiosi monteneresi accorsi a Mozzagrogna e le grida dei tanti bambini sugli spalti, anche i 30 minuti supplementari scivolano via senza grandi sussulti, con il Montenero a fare la partita e l'Histonium sempre pronto a pungere in contropiede.

IL MOVIOLONE
I nostri Amatori reclamano in due occasioni il calcio di rigore per due presunti falli su Catalano prima e su Matassa poi, ma l'arbitro lascia correre. Così come all'ultima azione dell'incontro quando un attaccante vastese finisce a terra nell'area rossoblù, ma anche qui il direttore di gara non se la sente di decretare la massima punizione.
Dopo due ore di gioco nè Montenero nè Histonium sono riusciti a far gol, ma i nostri Amatori hanno sicuramente prevalso sul piano del gioco e della tenuta fisica. Tutto ciò, però, nel calcio non basta. Come direbbe il nostro emerito DS Giò "Lu pallon è n'andra cos!".
LA LOTTERIA DEI RIGORI
E così dai rigori negati si passa a quelli finali: una lotteria terribile ed affascinante allo stesso tempo, ultimo fatale passaggio per assegnare la vittoria di un incontro "secco".
Al fischio finale dei 120 minuti segnaliamo i tanti sorrisi e le strette di mano tra le due squadre segno della consapevolezza di aver lottato con impegno ed onestà fino alla fine.
Nelle fila rossoblù i due Mister non hanno difficoltà a trovare i primi 5 tiratori, segno di grande tranquillità tra i giocatori nonostante il pathos del momento.
Il sorteggio decreta che saranno i giocatori dell'Histonium a battere per primi.
Vuoi per la grande calma dei tiratori o per la scarsa vena dei portieri, dopo 3 esecuzioni a testa non si registrano errori dal dischetto: per i rossoblù vanno a segno (nell'ordine) De Paola, Matassa e Di Nunzio.
Al 4o rigore però il capitano della squadra vastese si lascia ipnotizzare dal nostro Di Bona che (finalmente!) ci mostra le doti di cui tanto si è auto-elogiato quest'anno: bravo Marco!

Successivamente, con freddezza, vanno a segno il nostro Corradone Catalli ed il numero 8 istoniense. Il punteggio dice Histonium 4 - Montenero 4 quando manca un solo calcio di rigore da battere.
Come spesso capita nel calcio, il tiro decisivo spetta al leader della squadra che verrà poi ricordato indipendentemente dall'esito dell'esecuzione (vedi Shevchenko col Milan...). Il nostro capitan D'Aulerio lo sa benissimo e non ci sta a far brutta figura, soprattutto agli occhi dei suoi bimbi e di sua moglie (oggi per l'occasione capo-ultrà dei monteneresi in tribuna). Così, spianato bene il dischetto rovinato dai precedenti tiratori, con freddezza mette a segno il gol vittoria spiazzando il portiere avversario.

LA FESTA PUO' INIZIARE...


Gli Amatori Montenero sono Campioni!








4 commenti:

Anonimo ha detto...

Complimenti per l articolo a giuseppe finalmente ce l hai fatta...e anche alle foto ottimamente scelte

Anonimo ha detto...

Firmati....Di Bona!!!

Antonio D'Aulerio ha detto...

Quelli che il Calcio...lo usano per divertirsi e far fare bella figura a Montenero!
Antonio

Asd Amatori Montenero ha detto...

Grazie Antonio....