lunedì 11 novembre 2013

AMATORI MONTENERO - EURORICAMBI: 3 - 1

CRONACA DELLA GARA:
Partita giocata e condizionata dal forte vento (ci nasce al campo - chi ha progettato il campo in quel posto doveva essere un meteorologo...). Nel 1° tempo giochiamo a favore di vento infatti gli avversari superano solo 2 volte la metà campo ma quando lo fanno si rendono pericolosi dalle parti del "mago", tornato per l'occasione a difendere i pali degli amatori, vista l'indisponibilità di Di Bona. Passiamo in vantaggio grazie a Luca Borrelli che direttamente da calcio d'angolo beffa il portiere ospite. Il raddoppio arriva poco dopo grazie al bomber Sacchetti che, evitato il fuorigioco, si ritrova a tu per tu col portiere e non sbaglia. Colpiamo anche un palo che avrebbe potuto chiudere definitivamente la partita e invece....
Secondo tempo che ci vede,nei primi minuti,controllare la gara con gli ospiti che provano ad accorciare e quindi riaprire la partita senza riuscirvi. Verso la metà del periodo Benedetto, subentrato al bomber Sacchetti, scende lungo l'out mancino e nel tentativo di servire un compagno meglio piazzato in area di rigore, svirgola e spiazza il portiere ospite, che ad onor di cronaca era un giocatore messosi in porta a causa dell'infortunio subito dal portiere titolare uscito nell'intervallo, per il 3-0 locale. Gli ospiti riescono solo ad accorciare nel finale di tempo ma senza impensierire più di tanto l'attento mago.
Migliori in campo:
Catalli: posizionato al centro della difesa,visto le numerose assenze di reparto,controlla agevolmente tutte le palle scagliate al di sopra del metro e ottanta (sicuro).
Palma:regista di centrocampo corre e lotta su ogni pallone andando anche vicino al gol in più di un'occasione.
Grazie ad Antonello B. per la cronaca...

L'appuntamento è per Martedì post allenamento per festeggiare S. Martino con vino novello, castagne, ventricina rigorosamente "Montenerese" e tanto altro.....
Inutile sottolineare la necessaria ed indispensabile presenza di Gabriele Di Lorenzo (e la spalla Di Nunzio) che in queste circostanze è il Messi della situazione.......o come diceva Ancelotti quando faceva la formazione con Kaka, "metto in campo Di Lorenzo ed altri 10....."

4 commenti:

ballarìn ha detto...

portate anche il borsone da "calcio"....n m'nìt sòl n'gh s "marsupie"da arignì k tenàt annènd..!!!
balla coi lupi...

Anonimo ha detto...

magari si trattasse solo di marsupi....qualcuno è dotato d' SACCHATT DA 1/2 CUNTAL....!!!

Anonimo ha detto...

Ciao

Anonimo ha detto...

Derby tutto molisano quello di sabato infatti facciamo visita agli amatori Termoli.
Da registrare la presenza di 18 uomini (chiamarli calciatori sarebbe troppo) nonostante le assenze.A difendere i pali torna Di Bona con il "mago" che si accomoda in panchina.Al centro della difesa confermato Catalli,costretto ad uscire dopo appena 20 minuti per infortunio e sostituito da Borrelli Marco.Centrocampo confermato e duo d'attacco formato da Sacchetti e Travaglini.
Prima mezz'ora noiosa senza nessuna conclusione in porta da ambo le parti.Poi all'improvviso riusciamo a subire 2 gol nel lasso di 5 minuti.Il primo con un tocco maldestro di schiena che spiazza Di Bona e spalanca la porta per il vantaggio termolese.Il secondo su azione da calcio d'angolo ci facciamo anticipare di testa e il 2 a 0 è servito.
Nella ripresa i cambi portano i suoi frutti,infatti ad inizio ripresa entra uno stratosferico Matassa, autore di 3 assist ( risulterà a fine partita l'uomo sky ) e la partita cambia anche perché gli amici termolesi forse credevamo di avere già archiviato la pratica e calano un po' l'attenzione in campo.Il duo Matassa-Catalano si intende alla perfezione ( non a caso sono cognati )il primo nei panni dell'assist-man il secondo in quello del realizzatore rimettono la gara in parità.Da segnalare anche un palo esterno ed una traversa colpita dai subentrati Benedetto e Di Nunzio.Quando tutti credevano che la gara fosse incanalata sulla parità ecco che arriva un'altra perla di Matassa che,servito
sul filo del fuorigioco,dribbla il portiere avversario e appoggia all'indietro per Benedetto che aveva seguito l'azione depositando la sfera in fondo al sacco per il vantaggio ospite.
Migliore in campo ad unanime GIACOMO MATASSA.